SAN NICOLA ARCELLA:

Una baia di acque cristalline, incantevoli calette e bellezze naturalistiche straordinarie, come il celebre Arcomagno, candidato ai Beni UNESCO. Un centro storico suggestivo, tra vicoli ricchi di tradizioni e panorami mozzafiato. Enogastronomia, cultura e svago. E molto altro ancora. Sono questi gli ingredienti che fanno di San Nicola Arcella una delle più ricercate mete turistiche della Calabria tirrenica.

TORTORA:

Un territorio variegato che si estende dalla marina fino al Parco del Pollino, a 800 metri sul livello del mare, passando per il borgo antico e il suo ricco e importante museo archeologico.

PRAIA A MARE:

Ampie spiagge fronteggiate dalla placida Isola Dino, la più grande della Calabria, e le sue suggestive grotte. Il fascino senza tempo del Castello e della Torre di Fiuzzi. La vita che scorre sul Viale centrale e il soleggiato lungomare.

SCALEA:

La Torre Talao, simbolo del paese, domina una lunghissima spiaggia fino alla celebre scogliera dell’Ajnella e le incantevoli grotte, spiaggette e cascatelle di acqua dolce. E poi il centro storico medievale, tra i più belli della Calabria, con le sue viuzze, piazze,monumenti e scorci da cartolina.

SANTA MARIA DEL CEDRO:

È la patria del cedro, a cui è dedicato un importante museo. Di grande rilievo storico-culturale è anche il Parco Archeologico di Laos, i cui scavi hanno portato alla luce l’antica città, così come il Castello di Abatemarco e il Carcere dell’Impresa.

CIRELLA:

È tra i pochi borghi-fantasma d’Italia, con l’anfiteatro che ospita una delle principali rassegne musicali in Calabria (il Peperoncino Jazz Festival) e gli affascinanti ruderi e santuari che dall’alto dominano il delizioso borgo nuovo e l’intera costa. L’omonima isola è la minore delle uniche due calabresi.

DIAMANTE:

La città dei murales e del peperoncino (e relativo Festival), dove è un piacere perdersi tra i vicoli, con i loro locali e botteghe tipiche, farsi rapire dal lungomare e le sue suggestioni, abbandonarsi sulla spiaggia dalle sabbie d’oro, inoltrarsi nel verde parco del Corvino.

PARCO DEL POLLINO:

La Riviera dei Cedri non è solo mare. A due passi dalle spiagge, è facile raggiungere i 2 mila metri d’altezza del Parco Nazionale del Pollino, il più grande d’Italia, e immergersi nella natura e i suoi ritmi e tradizioni, tra specie iconiche come il pino loricato e un’offerta eno-gastronomica notevole per qualità e varietà.






PRENOTA ORA




Vai su